Nautica: pulizia e manutenzione dello scafo prima di tornare in acqua

Nautica: pulizia e manutenzione dello scafo prima di tornare in acqua

Nonostante teli protettivi e altri accorgimenti messi in atto durante la stagione invernale, dopo essere rimasta ferma per lunghi periodi, la barca necessita sempre di una pulizia profonda e una manutenzione accurata prima di tornare a navigare.

Ecco alcune semplici azioni per uno scafo sicuro, lucido e scintillante.

Cominciando dallโ€™opera viva, la parte della barca a contatto con lโ€™acqua, occorre verificare lo stato della vernice antivegetativa, che funge da protezione contro la formazione di microrganismi come alghe o balani.

Puรฒ servirti uno sverniciatore professionale e una pistola sabbiatrice per ripristinare lo strato di vernice antivegetativa.

Le altre parti dello scafo da pulire riguardano lโ€™opera morta, ovvero la parte al di sopra della linea di galleggiamento, ad esempio le fiancate, lo specchio di poppa e la coperta.

Il rivestimento esterno dello scafo consiste in uno strato di gelcoat che protegge da fastidiose e pericolose infiltrazioni dโ€™acqua, oltre ad esercitare una funzione estetica lucidante.

I raggi solari, il sale marino e altri agenti atmosferici tendono a deteriorare il gelcoat, opacizzandone la superficie e mettendone a rischio lโ€™efficacia. Per questo รจ necessario verificarne lo stato e ripristinarne il potere protettivo, oltre che lโ€™originaria lucentezza.

Per quanto riguarda la pulizia, per garantire condizioni ottimali di tutte le componenti della barca, รจ importante non utilizzare prodotti generici per la pulizia della casa, in quanto potrebbero danneggiare irreversibilmente il gelcoat. รˆ quindi fortemente raccomandato lโ€™uso di prodotti specifici, o, in mancanza di questi, meglio piuttosto utilizzare della semplice acqua dolce.

PRODOTTI MUST HAVE PER LA TUA BARCA:

Torna al blog